martedì 31 dicembre 2019

Catalogna fine della : detenzione preventiva per cinque CDR accusati di terrorismo


Il 23 settembre, sette attivisti della CDR sono stati arrestati in relazione all' "Operazione Giuda", accusati di terrorismo e messi in detenzione preventiva. Tra il 20 e il 27 dicembre, cinque di questi prigionieri sono stati rilasciati su cauzione. Quattro di loro, Ferran Jolis, Xavier Buïgas, Xavier Duch e Eduard Garzón hanno dovuto pagare una cauzione di 5.000 euro mentre l'ultimo Alexis Codina ha dovuto pagare il doppio e dovrà firmare ogni settimana al tribunale o alla stazione di polizia Mossos (la polizia catalana) più vicina a casa sua. Questo, compagno, infatti, è considerato uno dei membri fondatori del gruppo con Germinal Tomàs e Jordi Ros, che invece rimangono in prigione. Le sette persone sono accusate di far parte del Tactical Resistance Team (ERT), una fazione radicale del CDR che avrebbe previsto anche il sabotaggio con l'esplosivo. Alexis Codina è quindi accusato di aver allestito un laboratorio di fabbricazione di esplosivi artigianali. Ferran Jolis, da parte sua, è considerato l'esperto IT del gruppo poiché si sarebbe occupato di crittografare le sue comunicazioni, in particolare usurpando le reti Wi-Fi pubbliche e private.
Alexis Codina

Bruxelles: dimostrazione per Libano, Palestina, Ahmad Saadat e Georges Abdallah

2020/01/16 La rivolta del popolo libanese contro la corruzione e le politiche economiche che mirano a far pagare alla popolaz...